Annullata la Stagione Sportiva 2019/2020

  • Post category:News

Il CSI di Milano ha comunicato ufficialmente l’annullamento della stagione sportiva 2019-2020.

In concreto la decisione del Consiglio Provinciale è questa:

  • Annullamento dei campionati invernali 2019-2020
  • Annullamento dei tornei primaverili (la cui partenza era prevista per il 3 maggio)
  • Programmazione di attività nei mesi di luglio e agosto (non sappiamo oggi se si potranno svolgere ma, se ci sarà la possibilità, noi organizzeremo tornei e mini campionati)

Di seguito la lettera ufficiale inviata a tutte le Società Sportive

 

Carissimo,

Ti scrivo per comunicarti ufficialmente che il Consiglio Provinciale ha deliberato l’annullamento della stagione sportiva 2019-2020.

Si è trattato di una decisione sofferta che abbiamo preso dopo averci ragionato mille volte e dopo aver provato ad immaginare ogni scenario possibile. Una decisione mai presa prima nella storia del nostro Comitato.

In concreto la decisione del Consiglio Provinciale è questa:

  • Annullamento dei campionati invernali 2019-2020
  • Annullamento dei tornei primaverili (la cui partenza era prevista per il 3 maggio)
  • Programmazione di attività nei mesi di luglio e agosto (non sappiamo oggi se si potranno svolgere ma, se ci sarà la possibilità, noi organizzeremo tornei e mini campionati)

Come avrai avuto modo di vedere, tutto il mondo dello sport si è orientato verso la decisione di annullare la stagione 2019-2020 (vedasi le scelte prese dalle principali federazioni tra cui la Federazione Italiana Pallavolo e la Federazione Italiana Pallacanestro).

Pur tenendone conto, la nostra decisione non nasce dalla necessità di uniformarsi alle strade intraprese dal mondo federale. La nostra decisione affonda le sue radici in alcuni ragionamenti di fondo.

1. SCELTA EDUCATIVA

La salute dei ragazzi viene prima di ogni altra cosa. Su questo non dobbiamo avere dubbi. Ad oggi, alla luce dei Decreti e degli orientamenti degli esperti, non esiste nessuna data certa in relazione alla possibilità di tornare a fare attività sportiva organizzata. Tutti abbiamo voglia di tornare a giocare. Tutti non vediamo l’ora. Ma ovviamente non dobbiamo fare confusione di priorità e la verità è che almeno sino a giugno – e forse anche oltre, nessuno oggi può prevederlo – tornare a giocare sarà impossibile.

2. DECIDERE ADESSO

Bisognava avere il coraggio e la responsabilità di decidere adesso. Le società sportive hanno bisogno di certezze e continuare a rimandare una decisione così delicata (senza nessuna certezza o speranza di poter proseguire la stagione) non avrebbe fatto altro che complicare la vita alle società sportive.

3. QUALITÀ DELLA PROPOSTA SPORTIVA

Dal punto di vista sportivo annullare la stagione è molto “fastidioso”. Ma altre soluzioni lo sarebbero state ancora di più. Non avrebbe avuto senso pensare di riprendere i campionati nei mesi estivi di luglio ed agosto (senza avere nessuna certezza in merito) e ancora meno senso avrebbe avuto pensare di concludere questa stagione a settembre “compromettendo” la prossima stagione.

4. PROMOZIONI, RETROCESSIONI, DIRITTI SPORTIVI

La direzione tecnica è al lavoro per redigere un comunicato che farà chiarezza per quanto riguarda promozioni e retrocessioni di categoria e diritti sportivi per la prossima stagione. A breve riceverete tutte le informazioni. La nostra linea guida sarà quella di un’azione educativa e pertanto tutte le scelte saranno orientate al buonsenso ed a criteri educativi.

5. NON FERMIAMO LA VOGLIA DI GIOCARE

Attenti a non fare confusione. Annullare la stagione in corso era inevitabile. Ma questo non ferma la nostra voglia di giocare. Non sappiamo quando si potrà tornare ad allenarsi e a disputare partite. Ma quando succederà, noi, tutti insieme, ci faremo trovare pronti. Se sarà a settembre prepareremo e vivremo insieme la più bella stagione sportiva di tutti i tempi. Se sarà durante l’estate, per le società sportive che lo vorranno, ci saranno tornei e attività pronte ed a disposizione. Il concetto è: quando si potrà ripartire ci faremo trovare pronti. Su questo nessuno deve avere dubbi.

6. A FIANCO DEGLI ORATORI E DELLA FOM

In queste settimane abbiamo sempre lavorato a stretto contatto con la Fondazione Oratori Milanesi, ragionando e condividendo ogni scelta. Oggi più che mai sentiamo la responsabilità di essere al servizio della Chiesa e di ogni Oratorio facendo in modo che lo sport sia parte viva del progetto educativo e delle scelte della comunità.

Stiamo pensando, insieme alla Fom, ad un grande Torneo degli Oratori in concomitanza con l’Oratorio Estivo. Ovviamente sempre se le misure previste dai Decreti che verranno emanati nelle prossime settimane lo permetteranno.

Il Presidente

Massimo Achini

Articolo successivoRead more articles